Il Territorio
News
Carnevale 2015 San Giovanni in Persiceto
Il Carnevale Storico di San Giovanni in Persiceto edizione 2015
San Giovanni in Persiceto si prepara a celebrare il grandioso carnevale storico con intere giornate ...

Introduzione

San Giovanni in Persiceto è un comune situato a 21 km dalla città di Bologna, ad ovest del torrente Samoggia e del fiume Reno, in una zona di vecchia bonifica.
Si tratta di un comune tranquillo, costituito da  numerose zone verdi tra cui l'esteso campo sportivo che comprende piscine, campi da calcio, piste di atletica e il campo da basket.

L' assetto  urbanistico risale al periodo dell'alto medioevo: la pianta è circolare e la parte più esterna è costituita da mura difensive, abbattute circa nell' XIX secolo.
La torre è stata edificata nel XIV secolo e poi ricostruita più volte nel corso dei secoli; le porte di ingresso più importanti sono Porta Vittoria e porta Garibaldi,  collegate da corso Italia che passa da nord a sud del centro abitato.
Porta Vittoria viene chiamata anche porta di sopra, Riminese o di
Bologna ed è stata costruita  nel XVIII secolo.
Porta Garibaldi, viene chiamata anche  porta di sotto, San Tommaso o di Ferrara ed è stata costruita  nel XIX secolo.
Sulla strada che unisce le due porte è situato il Palazzo della Partecipanza di epoca settecentesca.
Piazza del Popolo è da considerarsi il centro del paese: in questa Piazza  vi è la Collegiata di San Giovanni Battista, iniziata nel 1671 e ripresa nel secolo successivo.

La facciata è raffinata ed essenziale e sul timpano vi è un bassorilievo con rappresentazioni e simboli sacri, opera risalente alla prima metà del XIX secolo.
Il campanile accoglie la  campana  più antica presente nel circondario di Bologna, fusa nel 1318.
L'interno della Collegiata è a croce latina, in stile barocco, con stucchi del '700 nel transetto, al centro del coro e nel primo altare sinistro. La sagrestia accoglie il Museo d'Arte Sacra e la Quadreria Civica che raccolgono opere provenienti da enti ecclesiastici e non di San Giovanni in Persiceto e del circondario.
L'opera più antica è costituita da 5 corali miniati da Nicolò di Giacomo intorno al 1370.
Sono conservati inoltre importanti dipinti di pittori bolognesi, tra i quali Guercino, Francesco Albani, Ubaldo Gandolfi, Alessandro Guardassoni. Tale Museo è visitabile tutte le domeniche dalle 9.00 alle 12.00 ed il sabato solo su prenotazione.